creativityday

Creativity Day 2014 – Appunti

Nella vita bisogna essere creativi e se fai un lavoro come il mio, di sicuro se smetti di esserlo, smetti di divertirti. La creatività è come una piantina, va curata ed innaffiata quotidianamente; ed oggi per farlo ho deciso di partecipare al Creativity day, organizzato da Inside training. Sperando di essere d’ ispirazione vi racconto quello che ho visto ed ascoltato.

Creativity will save the word! – Alessandro Galetto
Introduzione brillante sulla creatività e sulla sua applicazione in discipline “diverse”.
Le sue slide pulite ed emozionali e le sue scarpe rosse hanno accompagnato la camminata sul palco introducendo benissimo il mood dell’ evento: Siate creativi!
Si, e per esserlo alle volte dovrete dire di no, non obbedire alle regole e tornare un pò bambini e se sopravviverete vi divertirete :-)

tac-pirati
Fra gli esempi creativi citati: l’ idea del Morgan Stanley di NY, che ha inventato la macchina per la Tac pirata.

Collettive design Marco Galmacci, in arte Morcky del collettivo Hello Savants di Amsterdam
Fantasia, intuizione e gradi capacità di esecuzione. Morcky ha presentato la sua Graphic novel INSIDEOUT finanziata grazie al crowdfunding. Il mondo onirico di un’ artista autodidatta che non ama definirsi in un ruolo, che miscela efficacemente tecniche tradizionali: matita e china su carta, acrilico su tele di grossi formati e tecniche digitali di video editing e di animazione frame by frame. Tra le sue grandi fonti d’ispirazione: Winsor McCayKôji Morimoto e lo Studio 4c, Sergio Toppi e Moebius.

sgrassatore_serie_morcky
Illustrazione di Morcky: Lo sgrassatore – 5 tavole

MakeItApp: fai fruttare il tuo talento! – Federico Soncini Sessa e Giulio Ruggero
La piattaforma Social che permette l’ aggregazione e la costruzione di un team per lo sviluppo e la distribuzione di un’ App, mi ha incuriosito (vista anche la mia esperienza personale nelle creazione di App autoprodotte per bambini). Il progetto nato circa un anno fa, conta all’attivo già diverse app.

makeitapp

Date un occhio alla piattaforma, io lo farò!

Tecnologie indossabili, why not? – Andrea Trento
L’ intervento ha come obbiettivo quello di stimolare nei creativi e negli sviluppatori la voglia di studiare e sviluppare per la wearable technology. Tra i citati il bracciale Myo, che studia i movimenti dell’ avanbraccio, permettendo così di controllare con i gesti tutti i nostri device. I Google Glass che ormai sono prodotti dalle grandi firme. I braccialetti RFID Disney che permettono acquisti, per evitare code nei parchi divertimento. Smartwatch, solette intelligenti, collezione intimi Durex controllabili dallo SmartPhone, Body per bambini che grazie ad un piccolo chip Intel Edison sono in grado di registrare l’attività del piccolo.

wearable technology
Myo il braccialetto per il motion control.

Digital Character Design – Matteo Cuccato
Il mio intervento preferito! Ok, io ho una passione per il Character design e se digital ancora meglio :-)
Matteo ha iniziato il suo intervento partendo proprio dalle sue fonti d’ ispirazione: Pinterest, Vimeo, Art Book di film d’animazione, Blog e siti come quello del Festival di Pictoplasma. Altra ispirazione arriva poi dalle proprie passioni, dai propri studi e nel suo caso dalla musica che gli è servita per dare ritmo ai propri personaggi.  Ha focalizzato l’ importanza delle tecniche di creatività, del Mood board e del Turn around.

Con passione ha raccontato il suo flusso di lavoro: partendo da Photoshop con una penna digitale disegna una bozza usando un pennello n°9 (molto simile alla matita), poi passa ad Illustrator (direttamente da psd) e fa la china, con lo strumento Blob Bush tool espandendo poi il disegno. Ombre e luci vengono infine messe con Photoshop e per scaldare e virare l’ ambiente usa Lightroom.

DRINK1
Illustrazione di Matteo Cuccato “Come crescere un robottone felice (ed evitare di distruggere il mondo)”

Federico Landini – Type Designer
Il breve intervento mi è piaciuto molto, un creativo che disegna un font in Excel non poteva che destare il mio entusiasmo. Lo dico sempre: la creatività è nella nostra testa non nel mezzo che usiamo! Nel suo portfolio altri esempi creativi sempre legati all’ arte della tipografia e all’ illustrazione modulare.

Siate creativi!
Io ci provo sempre 😉

Leave a Reply