peperosadesign

Intervista: 4 ragazze per un progetto in rosa

Graphicgirls.it ci permette ogni giorno di conoscere professsionisti e condividere informazioni. Marie Louise dello studio Peperosa visual design di Biella ci ha scritto per  segnalarci il loro progetto: uno studio di comunicazione tutta al femminile.
Le abbiamo intervistate per conoscerle meglio:

Sara, Tessa, Corinne e Marie Louise raccontateci chi siete.
Sara, designer senior. Torinese per nascita e formazione Sara è l’anima geek del team Peperosa: appassionata di tecnologia e nuovi media aspetta con trepidazione gli aggiornamenti software. Convive con due gatte Maia e Luna che fotografa in continuazione.
Tessa
, public relations e account manager. Il ‘pendant’ è il suo motto, soprattutto se accostato agli accessori: foulard, cintura, scarpe e borsa sono rigorosamente sempre in tinta. Una vera lady con un piglio deciso e un animo romantico.
Corinne, art director. Originaria di Malta e mamma di due bambine. Ha un’esperienza decennale come grafica ma il suo sogno nel cassetto è fare lo chef. Ama qualsiasi cosa disegnata bene e odia la produzione di massa. Mangia cioccolata ogni giorno ed è incuriosita dall’inusuale.
Marie Louise Denti,
project manager. Posseduta da sette omini (piccoli uomini) che vivono nella sua testa, non riesce, neanche volendo a finire un discorso. Apre parentesi tonde, quadre e graffe senza mai chiuderne una. Un disastro per i designer.

4 donne che hanno ispirato e che ispirano il vostro lavoro?
Sara:
“Mia nonna: perché la comunicazione deve essere il più semplice possibile.
Tessa: Gae Aulenti. Architetto e designer italiano.”
Corinne: Anita Roddick, mi piace un casino. L’ho sempre ammirata. Fondatrice di Body Shop (UK), attivista sui diritti umani e l’ambiente. Ha rivoluzionato il settore del commercio etico, é stata la prima a bandire prodotti testati su animali ed é stata una delle prime a promuovere il commercio equo solidale nei paesi del terzo mondo.”
Marie Louise: “Una donna che ispira il mio lavoro è Lica Steiner per l’impegno profuso nella diffusione della progettazione visiva attraverso l’impegno sociale, didattico e artistico. Sottolineando con la sua vita e le sue opere che la grafica è oramai una presenza trasversale.“

Com è nato lo studio Peperosa visual design?
Per caso! Come tutte le cose belle. Insomma sei anni fa ci siamo incontrate e dopo mesi di fruttuosa collaborazione abbiamo deciso di intraprendere un’avventura tutta rosa, per creare un qualcosa di nuovo, diverso, raffinato… femminile.

Quali sono i punti forza di una comunicazione tutta al femminile?
Il fatto di essere tutte donne ci permette di essere molto attente al dettaglio e di affrontare i progetti in modo armonico. Decisamente più sensibili alle mode, ai movimenti e ai trend in continua evoluzione cerchiamo di proporre dei progetti e delle soluzioni molto contemporanee miscelando in giusta misura creatività, estro e un gusto raffinato. peperosadesign Altre interviste di Graphicgirls.it

Leave a Reply